giovedì 31 marzo 2011

Donazione e Trapianto IL RUOLO DEL VOLONTARIATO

Sardegna1 - Arasolè 2010 Donazione Trapianti parte 2 :LA MORTE CEREBRALE

Nel mese di maggio di ogni anno si celebrano in tutta italia le Giornate Nazionali sulla Donazione e Trapianto di organi sotto il patrocinio del Presidente della Repubblica.

Le campagne nazionali di comunicazione e promozione della cultura della donazione , realizzate dal 2000 ad oggi, hanno contribuito a diffondere una corretta informazione e a sensibilizzare la popolazione sul tema della donazione e del trapianto di organi, tessuti e cellule.
Tutto ciò, al fine di favorire una maggiore consapevolezza sull'importanza di sottoscrivere la dichiarazione di volontà sulla donazione degli organi e dei tessuti dopo la morte e far accrescere la conoscenza sui benefici del trapianto.

Nel 2010, accanto al prosieguo dei progetti avviati negli scorsi anni, come il progetto dei Comuni d'Italia (Un dono per la vita) e il progetto dedicato alle scuole secondarie (TVD- Ti Voglio Donare), sono state introdotte due nuove iniziative: la prima, dedicata ai bambini delle scuole primarie (Salvo e Gaia) mentre la seconda è dedicata ai cittadini (Cittadini si nasce, donatori si diventa!). Il 30 maggio 2010 la Giornata nazionale per i trapianti di organi, tessuti e cellule, caratterizzata dallo slogan "Un donatore moltiplica la vita", accompagnata da iniziative e eventi nel corso di tutta la settimana antecedente.Le Campagne di comunicazione sono promosse dal Ministero della Salute e dalle Associazioni di settore (ACTI -- ADMO -- AIDO -- AITF -- ANED -- FORUM -- FEDERAZIONE LIVERPOOL -- ASSOCIAZIONE MARTA RUSSO).

La Sardegna conferma la sua atavica generosità nella donazione degli organi ma diminuiscono le donazione ed i trapianti.

Con il prezioso contributo lasciatoci in eredità dalla pregevole esperienza positiva delle trasmissioni televisive realizzate alla fine del 2004, e vista la collaborazione di molte scolaresche alle giornate nazionali del 2005 e 2006, nel 2007 la Campagna nazionale a favore della donazione e del trapianto è stata destinata in particolare agli studenti delle scuole medie superiori, con una proficua attività di informazione e di discussione che coinvolga studenti e docenti degli istituti della Sardegna.

L'Associazione Sarda Trapianti "Vita Nuova", intitolata al compianto cardiochirurgo Alessandro Ricchi suo fondatore, ha proseguito l'azione promozionale, come nel passato, utilizzando il mezzo televisivo : promuovendo, come nel caso di Sardegna 1, la trasmissione del mercoledì sera intitolata"ARASOLE'" e diretta da Carmina Conte, valente ed apprezzata giornalista e conduttrice televisiva delle emittenti sarde che affronta sin dagli anni novanta la problematica della donazione e trapianto.
Giampiero Maccioni
Presidente Associazione Sarda Trapianti "Alessandro Ricchi"
Consigliere Nazionale Federazione LIVER POOL
Via Cattaneo,36 - 09016 Iglesias -- tel.fax 0781.30067
cell.3476106054
http://wwwassociazionesardatrapianti.blogspot.com/

mercoledì 30 marzo 2011

"DIFENDI LA PATRIA DAI VALORE ALLA VITA" Regione Sardegna


CAMPAGNA DI INFORMAZIONE E PROMOZIONE DELLA CULTURA DELLA DONAZIONE E TRAPIANTO DEGLI ORGANI, TESSUTI E CELLULE TRA IL PERSONALE DELLE FORZE ARMATE
Regione SARDEGNA
Protocollo d’intesa tra Ministero della Difesa e della Salute del 7.11.2007

La campagna di informazione comincia il 6 Aprile 2011 presso l’ AULA MAGNA del 1° Reggimento Corazzato della Caserma S.Pisano di Teulada, dipendente dal Comando Militare Autonomo della Sardegna non nuovo a questo tipo di iniziativa che ha origine con il convegno del 7 maggio 2007 alla Fiera Internazionale di Cagliari: un appuntamento che ha visto la sinergia di intenti e antesignano di prospettive future fra il Comando Militare Autonomo della Sardegna, l'Unione Nazionale Ufficiali in congedo - sezione di Iglesias e l’ ASSOCIAZIONE SARDA TRAPIANTI "Alessandro Ricchi".

Il "valore della vita" quindi al centro dell'appuntamento: da quella da difendere, come fanno quotidianamente i militari impiegati nelle azioni di peacekeeping per il mantenimento della pace, a quella da salvare con la donazione e il trapianto degli organi.

Come ha dichiarato alla fine dello scorso anno il Dott. Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti, nel 2010 in Italia si è registrata una diminuzione del numero dei donatori d'organo utilizzati, un calo che si attesta attorno al 7,1%. Secondo i dati preliminari al 31 ottobre, questi sono infatti passati dai 1.167 del 2009 ai 1.085 dell'anno in corso. Analoga situazione di calo delle donazioni e trapianti si è realizzata in Sardegna.

Le cause dell'arresto del trend positivo delle donazioni sono diverse, data la complessità del processo di donazione e trapianto, che coinvolge molteplici settori della sanità. Si impone quindi uno sforzo ulteriore sia a livello strutturale-organizzativo sia a livello tecnico degli operatori sanitari e parimenti occorre mobilitare enti locali, cittadini e associazioni di volontariato per proseguire e potenziare le campagne di promozione ed informazione in tutti cittadini, compresi quelli che operano nelle Forze Armate.

Tutto ciò premesso si è programmato un piano di conferenze all’interno delle caserme che illustri la situazione delle donazioni e dei trapianti in Italia ed in Sardegna e le modalità per realizzare la dichiarazione di volontà al dono degli organi,dei tessuti e delle cellule.

Al primo convegno di Teulada faranno seguito gli altri appuntamenti nelle caserme della Brigata Sassari che con “l’orgoglio di appartenere" e "Difendi la Patria, dai valore alla vita", saranno un felice connubio per approfondire i temi della rinascita della vita con la donazione ed il trapianto di organi.

A partire dalla metà di Aprile p.v., dopo l’incontro presso la Caserma Comando della Brigata, faranno seguito gli altri convegni nelle sedi dei Reggimenti di Sassari, Macomer,Cagliari e Teulada. L’organizzazione degli eventi è in corso di avanzata elaborazione e le date saranno comunicate nel giro di una decina di giorni.

E’ previsto, come negli anni passati, anche un incontro con gli allievi carabinieri della Scuola di Iglesias.

Saranno presenti a tutti i convegni, in qualità di relatori esperti nel settore sanitario della donazione e del trapianto di organi, i responsabili del Centro Regionale Trapianti ed i coordinatori locali dei trapianti delle ASL dei vari territori. Vari testimonial trapiantati comunicheranno la loro esperienza di pazienti rinati a vita nuova.

Infine si uniranno ai giovani militari, laddove ciò è possibile, gli studenti delle scuole medie del territorio.
A tutti i partecipanti sarà distribuito materiale informativo ed in particolare ai militari verrà chiesto di sottoscrivere la dichiarazione di volontà con l’apposito modulo predisposto dal Ministero della difesahttp://www.difesa.it/NR/rdonlyres/4630BAD8-6E0E-46BA-8443-2C7131B3509B/15977/modulodiadesione.pdf . Il modulo di adesione, debitamente compilato, sarà consegnato al Comando di appartenenza per essere inserito nel fascicolo personale.

Sono stati invitati a partecipare anche il Sottosegretario alla Difesa On.Giuseppe Cossiga, il Direttore del Centro Nazionale Trapianti, Dott.Alessandro Nanni Costa e l’Assessore Regionale alla Sanità On.Dott.Antonello Liori.
S.Ten.Giampiero Maccioni

Cell.347.6106054
Presidente Sezione UNUCI Iglesias
Presidente Associazione Sarda Trapianti
Consigliere Nazionale Federazione LIVER POOL

http://wwwassociazionesardatrapianti.blogspot.com/2009/11/difendi-la-patria-dai-valore-alla-vita.html